Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Carlo Fruttero: il mio lavoro all`Einaudi

Carlo Fruttero rievoca, con il suo caratteristico understatment, i  dieci anni passati all'Einaudi: "andavo a mezzo servizio in un ufficio, leggevo, traducevo, e correggevo le traduzioni con un furore tremendo perché erano disastrose". Il suo compagno di stanza era Italo Calvino: "Tutta la cultura passava di lì, era la casa editrice intellettuale d'Italia, ed era anche molto snob". 

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo