Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Il parricidio di Vincenzo Consolo

Sciascia definì con ironia il secondo romanzo di Vincenzo Consolo, Il sorriso dell'ignoto marinaio, un "parricidio", volendo indicare che si era allontanato dalla sua lezione linguistica. Consolo aveva scelto una lingua espressiva sperimentale in senso espressionistico. In quegli anni esplodeva il Gruppo 63: il libro era già stato scritto e comunque non rientrava nei loro canoni.

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo