Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Norman Manea: il rifugio magico

Da più di vent'anni Norman Manea ha lasciato la Romania, stanco della censura, di una vita non libera, della dittatura. Ora, professore di cultura europea, racconta di quando, allievo modello e segretario dell'Organizzazione della gioventù comunista, sembrava piacere molto alle ragazze, anche se avere una relazione intima nella Romania comunista era a dir poco un'avventura. Di come, già a scuola, si disamorò dello stalinismo. Delle assurdità della burocrazia romena. Della decisione di vivere a Bucarest, di laurearsi in ingegneria e di diventare uno scrittore. Racconta ancora di come, poco prima del crollo della dittatura, approdato in Germania grazie a una borsa di studio, scelse con consapevolezza di non tornare in patria e di essere uno scrittore in esilio. Ebreo, decise di non andare in Israele, approdò invece negli Stati Uniti. Il suo ultimo libro pubblicato in Italia si intitola Conversazioni in esilio (Il Saggiatore), un lungo racconto di vita rilasciato nell'inverno 2009 al giornalista tedesco Hannes Stein.

Storia, letteratura, patria, amore, l'oblio dell'Olocausto, la questione israeliana e la condizione odierna degli scrittori negli Stati Uniti d'America nell'intervista di Cultbook Factory a cura di Stas' Gawronski.

 

Norman Manea è natoin Bucovina nel 1936, nella sua vita ha subito prima la persecuzione nazista e l'internamento in un lager e poi la dittatura di Ceauşescu. Oggi insegna letteratura a New York, dove è fuggito nel 1986. I suoi romanzi risentono di questi influssi, soprattutto Clow. Il dittatore e l'artista (Net, 2004), La quinta impossibilità. Scrittura d'esilio (Il Saggiatore, 2006) e Il ritorno dell'huligano (Net, 2004). Tra i suoi libri più importanti ci sono Felicità obbligatoria (Il Saggiatore, 2008), La busta nera (Il Saggiatore, 2009) e Il rifugio magico (Il Saggiatore, 2011).

 

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo