Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Perché si scrive secondo Antonio Tabucchi

Perché si scrive? Risponde lo scrittore pisano Antonio Tabucchi (1943-2012): "È una domanda inevitabile per gli scrittori, che ritorna sempre. Si scrive perché si ha paura della morte, perché si ha paura della vita, perché si ha nostalgia dell'infanzia, perché il tempo è andato troppo alla svelta. Si scrive per rimpianto o per rimorso, si scrive perché si è qui ma vorremmo essere là o perché si è andati là ed era meglio restare qui".

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo