Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

A Gianna Nannini il premio per il trentennale di Elsa Morante

 A Gianna Nannini il premio per il trentennale di Elsa Morante

Il 25 novembre 1985 moriva Elsa Morante e il Premio presieduto da Dacia Maraini ha celebrato la sua memoria, per quasi un trentennio. Personaggi, più o meno morantiani, si sono avvicendati sui palcoscenici del Premio, ricordando la figura di Elsa Morante, la sua opera e il suo spirito. Il riconoscimento, “Trenta anni dopo Elsa Morante”, va a Gianna Nannini, che nel suo album “Inno” si è ispirata a testi morantiani, in particolare a Il mondo salvato dai ragazzini dedicando proprio ad Elsa Morante questo lavoro. “Della Morante ho fatto mio il concetto di rinascita -spiega Gianna Nannini-, quell'addio carico di dolore che sa andare oltre il concetto di addio. Un saluto straziante che ha in sé un germe comunque positivo, aperto ad una specie di rinascimento esistenziale. Tutto questo attraverso parole favolose che io trovo universali e rock. Sì, per me Elsa Morante è una scrittrice molto moderna e rock”.

 

La Nannini ritirerà il premio nel corso della cerimonia di premiazione del Morante 2015 che si terrà il prossimo 5 dicembre, al teatro Sannazaro di Napoli, alle ore 18,30. Il Premio Elsa Morante, testata registrata ed esclusiva dell'Associazione Culturale Premio Elsa Morante, onlus, è organizzato sotto l'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, con il patrocinio del Ministero dei beni e le attività culturali, la Presidenza della Regione Campania e l'Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli. Il coordinamento del Premio Elsa Morante è affidato alla giornalista Iki Notarbartolo e la comunicazione alla giornalista Gilda Notarbartolo. Media partner Rai Cultura.

Tags

Condividi questo articolo