Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Ad alta voce

 Ad alta voce

“Ad alta voce”, la rassegna di lettura promossa e organizzata da Coop Adriatica, porta da tredici anni la cultura nelle mense e nelle carceri, in stazione e in vaporetto e quest’anno anche in rete. Cultura e solidarietà continueranno ad essere propagati con scrittori, poeti, attori, musicisti, protagonisti dello spettacolo e dell’impegno civile e con tutti coloro che amano la lettura e i libri.

Sono cinque le tappe in programma per la tredicesima edizione accompagnata da una madrina d’eccezione: Lella Costa. Al via venerdì 21 giugno a Ravenna con l’inviato di “Le Iene” Pablo Trincia, gli scrittori Eraldo Baldini e Franco Costantini, il musicista Massimo Zamboni, Silvia Berlati (Un posto a tavola) e la madrina della manifestazione Lella Costa. L’appuntamento è alle 21 ai Giardini Pensili di Cripta Rasponi (piazza San Francesco) con la conduzione di Debora Mancini, l’accompagnamento musicale di Raimondo Raimondi e la regia di Filippo Tognazzo.

Quest’anno tutta la rete abbraccerà la lettura: le citazioni, proposte dai lettori celebri e non, rimbalzeranno anche sulle web tv, sui blog, videoblog e media digitali mappati dall’osservatorio e network Altratv.tv. Tramite la pagina Facebook Ad alta vocee il profilo Twitter @_Adaltavocesarà possibile proporre le proprie citazioni preferite. Le più condivise dal pubblico stesso saranno lette ad alta voce anche dai celebri autori della rassegna. #adaltavoce l’hashtag per twittare.

Dopo Ravenna le tappe successive si snoderanno il 26 settembre a Cesena, il 28 a Venezia, il 5 ottobre a Bologna dove verrà presentata la rassegna omaggio a Gianni Celati “La dispersione delle parole” e l’11 novembre ad Ancona. Tutte le informazioni sul sito internetAdaltavoce.it. Sul canale youtubedella manifestazione le immagini della passata edizione.

“Ad Alta Voce” è una delle espressioni dell’impegno di Coop Adriatica per la cultura come strumento di solidarietà, coesione sociale e crescita civile. Un impegno che dura tutto l’anno con attività come: Ausilio per la cultura, la consegna a domicilio di libri a persone in difficoltà svolta da soci Coop volontari, le piccole biblioteche gratuite di Seminar Libri nei punti vendita, il premio letterario e vetrina permanente dei giovani autori Coop for Words e molte altre iniziative di promozione e diffusione della cultura svolte nei diversi territori. 

Tags

Condividi questo articolo