Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Alì Ehsani: dall`Afghanistan all`Italia a tredici anni

Stanotte guardiamo le stelle di Alì Ehsani scritto con Francesco Casolo e pubblicato da Feltrinelli è la storia narrata in prima persona dell’approdo in Italia di un ragazzo afghano dopo un viaggio lunghissimo e spaventoso. Alì ha otto anni quando torna a casa a Kabul e la sua casa non c’è più: è stata colpita da un razzo e i suoi genitori sono morti. Il bambino si siede su un muretto e aspetta il ritorno del fratello maggiore Mohammed. Con lui si mette in cammino verso l’Europa: siamo nel 1997 e Alì ci metterà cinque anni a raggiungere l’Italia. In questi anni gli capiterà di tutto: venderà borse fatte a mano a Teheran, porterà tè a Istanbul, incontrerà contrabbandieri, poliziotti corrotti, scafisti senza scrupoli, impiegati ladri (a Roma, nel centro rifugiati), ma anche una famiglia turca che lo tratterà come un figlio e molti afghani che divideranno il cibo e il loro giaciglio con lui. Il fratello di Alì non ce la fa a venire in Europa: il suo tentativo di raggiungere la Grecia con un canotto fallisce e lui affoga. Il libro è rivolto anche a lui “sapevo che da qualche parte c’eri, Mohammed, mai stanco, mai scoraggiato, mai rassegnato. Mai colpevole”.

 

Con Alì Ehsani abbiamo parlato di come è stato scritto questo libro, degli incontri fatti lungo il viaggio, del ruolo cruciale di suo fratello e delle reazioni degli studenti alla lettura di Stanotte guardiamo le stelle.

 

 

Alì Ehsani è nato nel 1989 a Kabul. Dal 2003 vive a Roma, dove studia e lavora. Nel novembre del 2015 ha conseguito la laurea triennale in Giurisprudenza.

 

Francesco Casolo è docente di Storia del cinema presso l’Istituto Europeo di Design (IED) ed è autore, assieme a Robert Peroni, di Dove il vento grida più forte e I colori del ghiaccio (entrambi pubblicati da Sperling & Kupfer). Nel 2012 ha scritto e diretto il documentario I resilienti, reportage dal Cairo sulla primavera araba, presentato al Beirut Film Festival. Per Feltrinelli ha pubblicato, con Ali Ehsani, Stanotte guardiamo le stelle (2016).

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo