Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Amami Alfredo, Amami come io t`amo: la Traviata secondo Lella Costa

 Il 25 giugno su Rai Cinque, ore 21.15, Lella Costa si cimenta in un’opera teatrale-musicale, scritta con Gabriele Vacis, che rende omaggio a tutte le “traviate” del mondo: si tratta di “Traviata, l’intelligenza del cuore”. 

Sola in scena, l’autrice-attrice si abbandona a un lungo e divertentissimo monologo, mescolando con abilità e umorismo il romanzo di Dumas, il libretto di Piave e le musiche di Verdi, recitando tutte le parti della storia, dalla Signora delle Camelie alle ragazze di strada. Su uno sfondo mobile scorrono immagini ad alta carica emotiva: da quella regale di Maria Callas a quella di Marilyn Monroe ancora bambina.
Due dive scelte come simbolo dell’amore non corrisposto, pagato a caro prezzo e mai appagato. Vite di donne così lontane ma così simili. Perché, in fondo, ogni donna è stata ed è una “bellissima bambina” troppo spesso trasformata in merce da chi non riesce a comprenderne il bisogno d’amore e di cura.
 
L’idea di portare in scena “Traviata”, rappresenta per l’interprete l’inevitabile prosecuzione di un percorso di “storie universali che tutti conoscono o credono di conoscere perché, quando poi ti metti a raccontarle con passione ed esattezza, scopri un’infinità di dettagli, sguardi, intenzioni, letture possibili”.
 
“L’intelligenza del cuore” è quella messa in campo quando si ama, la capacità di saper cambiare la propria vita quando sfugge, restituirle un appiglio quando sembra scivolare via. Un’intelligenza emotiva in bilico tra la fragilità e la forza degli affetti ed il coraggio di vivere fino in fondo passioni e malinconie.  
 
La regia dello spettacolo è di Gabriele Vacis, la riduzione televisiva di Felice Cappa. Lo spettacolo è stato registrato presso il Civico Teatro Cagnoni di Vigevano nel 2005.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo