Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Antonella Cilento, Strane coppie 2019

A gennaio 2019 è ripartita Strane coppie, la manifestazione nata undici anni fa da un’idea di Antonella Cilento, scrittrice e fondatrice de Lalineascritta Laboratori di Scrittura. In un decennio di incontri, Strane coppie ha proposto il confronto per tema, suggestione, cronologia, affinità fra coppie di grandi classici della letteratura mondiale: dialoghi a tu per tu fra autori viventi su coppie di grandi classici letterari.

Quest’edizione s’intitola Costellazioni e si occupa dei sistemi stellari che scrittori e scrittrici, in epoche e lingue diverse, disegnano, dialogando nell’infinita rete di immagini e di idee che costituisce l’anima mobile della letteratura. Cosa passa da un autore a un altro? Nella grande letteratura si scoprono a volte delle vene minerarie che collegano tempi, vite, luoghi. Gli incontri sono tutti gratuiti e aperti al pubblico. Il primo incontro si è svolto a Napoli il 24 gennaio 2019 e ha avuto come tema La bellezza. Ne hanno parlato Giuseppe Merlino e Melania G. Mazzucco. Il secondo, sempre a Napoli, il 21 febbraio 2019, si è imperniato sul tema Serve e padrone. Hanno dialogato con Antonella Cilento, Giorgio Amitrano e Lisa Ginzburg. Il terzo, il 7 marzo, a Roma, è stato Schiavitù con Antonella Cilento, Francesco Costa e Valeria Viganò.

 

Prossimi appuntamenti:

Napoli, 18 aprile 2019, ore 18

Palazzo della Marina Militare

Via Cesario Console, 3b

FEMMINICIDIO

(o l’incomprensibile femminile)

Giovanni Arpino, Fëdor Dostoevskij, Tommaso Landolfi, Bernard Malamud

La babbuina, La mite, La muta, Abbi pietà

dialogano con Antonella Cilento: Laura Bosio e Giuseppe Montesano

 

Milano, 23 maggio, ore18

Banco BPM - Sala Conferenze

Via Massaua, 6

STRANIERO/ STRANIAMENTO

Albert Camus, Thomas Mann, Antal Szerb,

Lo straniero, La morte a Venezia, Il viaggiatore e il chiaro di luna

dialogano con Antonella Cilento: Marta Morazzoni e Anna Toscano

Letture/Cristian Giammarini

Immagini&Musica/Marco Alfano

Per il quarto anno STRANE COPPIE si realizza grazie al sostegno di Banco BPM e, per il secondo anno, prosegue la collaborazione con l’Accademia d’Ungheria in Roma volta far conoscere e diffondere in Italia i capolavori della letteratura ungherese.

 

ANTONELLA CILENTO (Napoli, 1970) ha pubblicato nel 2018 Morfisa o l’acqua che dorme (Mondadori) e nel 2019 è in uscita Non leggerai (Giunti). Con Lisario o il piacere infinito delle donne (Mondadori, 2014) è stata finalista al Premio Strega 2014 e vincitrice del Premio Boccaccio 2014 (con traduzioni in Spagna, Francia, Germania, Corea, Lituania). Ha pubblicato romanzi, racconti, reportage: Il cielo capovolto (Avagliano, 2000) Una lunga notte (Guanda, 2002; Premio Fiesole 2002, Premio Viadana, finalista Premio Vigevano, Premio Greppi, selezionato al Festival du Premier Roman di Chambéry), Non è il Paradiso (Sironi, 2003), Neronapoletano (Guanda, 2004), L’amore, quello vero (Guanda, 2005), Napoli sul mare luccica (Laterza, 2006), Nessun sogno finisce (Giannino Stoppani, 2007), Isole senza mare (Guanda, 2009), Asino chi legge (Guanda, 2010), La paura della lince (Rogiosi, 2012), Bestiario napoletano (Laterza, 2015), La Madonna dei mandarini (NN editore, 2015). Collabora con «Il Mattino», il «Corriere della Sera», «L’Indice dei libri del mese», «Grazia». Ha realizzato per “RAI RadioTre” i racconti radiofonici Voci dal silenzio e Scisciano Paradise. Ha scritto numerosi testi per il teatro (fra gli altri: L’angelo della casa, Napoli Teatro Festival e Teatro Mercadante; Itagliani!, in tournée con Margherita Di Rauso; Cafone!, in tournée con Gea Martire) e sceneggiature di corti (regie di Sandro Dionisio e Mario Martone). Un suo manuale dedicato alla scrittura creativa è stato pubblicato da Simone Editore nel 2000: A. Cilento e A. Piedimonte, Scrivere. Guida ai mondi della parola scritta. Ha ideato e conduce il Laboratorio di scrittura Creativa Lalineascritta dal 1993 presso associazioni, librerie, scuole di ogni ordine e grado, forma insegnanti e studenti in tutt’Italia. Ha diretto dal 2005 al 2008 la Scuola Le Scimmie presso l’UPAD di Bolzano. Ha coordinato L’ORA FATALE per Teatro di San Carlo - MeMus e il progetto SudCreativo, realizzato convegni su Pier Vittorio Tondelli e la scrittura creativa nel Sud Italia, rassegne di autori contemporanei. È responsabile del portale www.lalineascritta.it con il quale conduce programmi di formazione e laboratori in webconference.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo