Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Barbara Serra: gli italiani non sono pigri

Un ritratto degli italiani. Così, molto semplicemente, potremmo definire l’inchiesta firmata da una giornalista televisiva italiana che ha conquistato la grande platea internazionale. Una giornalista di cui Beppe Severgniniha fornito un esaustivo “identikit antropologico”: “Ha una mamma siciliana, un papà sardo, un'infanzia danese, una formazione britannica e un lavoro arabo. Un’italiana vera. Una donna con la mente lucida, il cuore caldo e la capacità di raccontare”. Chi è? È Barbara Serra - dal 2006 alla conduzione di Al Jazeera English - e il suo saggio si intitola Gli italiani non sono pigri (Garzanti 2013). Come sono gli italiani? Come sono visti gli italiani all’estero? La cultura e l’identità italiane sono risorse vincenti per competere nel mondo? Queste le domande-guida alla base dell’inchiesta condotta dalla Serra, che attinge anche a testimonianze di italiani affermati come Nerio Alessandri, Vittorio ColaoFulvio Conti, Fabiola Gianotti, Diego Piacentini, Giuseppe Vita. Senza dimenticare di riflettere sul senso di essere donna oggi, in Italia e nel resto del mondo.

Barbara Serra è nata a Milano nel 1974 da padre sardo e madre siciliana. Dopo gli studi in Danimarca e Inghilterra (alla London School of Economics) entra alla BBC a Londra nel 1999 come collaboratrice. Diventa reporter a tempo pieno nel 2003, quando passa a Sky News. Due anni dopo è a Channel 5, diventando la prima straniera alla conduzione di un TG nel Regno Unito. Dal 2006 lavora per Al Jazeera English come presentatrice e corrispondente. Collabora con la Rai dal 2007: su Rai Tre ha condotto per due stagioni Cosmo, programma di divulgazione scientifica, e partecipa da Londra a TV Talk.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo