Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Carlo Fruttero: il mio lavoro all`Einaudi

Carlo Fruttero rievoca, con il suo caratteristico understatment, i  dieci anni passati all'Einaudi: "andavo a mezzo servizio in un ufficio, leggevo, traducevo, e correggevo le traduzioni con un furore tremendo perché erano disastrose". Il suo compagno di stanza era Italo Calvino: "Tutta la cultura passava di lì, era la casa editrice intellettuale d'Italia, ed era anche molto snob". 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo