Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Carola Susani, La prima vita di Italo Orlando

1957 Sicilia: Irene, orfana di madre dalla nascita, è a Sette Cannelle, nella vecchia casa in campagna della nonna con il padre fotografo, una consuetudine a cui è affezionata. Tutto cambia quell’estate, quando entra in scena un ragazzo misterioso che Irene e il padre trovano nudo in un campo. Potrebbe essere Italo Orlando, uno studente di Marsala che ha abbandonato la famiglia e gli studi di ingegneria; di sicuro è un giovane etereo e ricco di fascino: migliora la vita di chi gli sta intorno (fa funzionare il vecchio camino, porta la luce elettrica, l’acqua corrente), attira a sé i bambini, affascina persino la durissima nonna. Una ditta americana trivella e trova il petrolio lì vicino; secondo Italo ce n’è pure da loro. Una grande festa raduna nel casale vicini e tecnici, poi tutto finisce da un momento all’altro. La prima vita di Italo Orlando di Carola Susani, pubblicato da Minimum fax, è scritto con una lingua sensibile e ricca di suggestioni. Inaugura una trilogia che copre un lungo arco temporale, collegando l’apparizione di Italo a momenti chiave della storia italiana.

Carola Susani è nata a Marostica (Vicenza) nel 1965. Nel 1995 è uscito il suo primo romanzo, Il libro di Teresa (Giunti), nel 1998 La terra dei dinosauri (Feltrinelli). Con Feltrinelli ha inoltre pubblicato i romanzi per ragazzi Il licantropo (2002) e Cola Pesce (2004). Nel 2005 per Gaffi è uscito Rospo, raccolta di due radiodrammi. Ha collaborato alla rivista di Palermo Perap e a Linea d’ombra, e fa parte della redazione di Nuovi Argomenti. Nel 2006 minimum fax ha pubblicato la sua raccolta di racconti Pecore vive, selezione al Premio Strega 2007; nel 2012 Eravamo bambini abbastanza. Un suo racconto è incluso nell'antologia al femminile di minimum fax Tu sei lei. Per Laterza è uscito nel 2008, nella collana Contromano, L’Infanzia è un terremoto, per Feltrinelli, nel 2009, Mamma o non mamma, scritto insieme a Elena Stancanelli.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo