Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Cervantes: una vita più avvincente di un romanzo

 Cervantes: una vita più avvincente di un romanzo

Ripubblicata in italiano dall’editore Castelvecchi l’edizione italiana del romanzo di Bruno Frank sul più grande scrittore spagnolo nella traduzione di Lavinia Mazzucchetti.

Frank, uno scrittore tedesco che si era trasferito negli Stati Uniti dopo l’avvento del nazismo, aveva scritto nel 1934 una biografia di Cervantes, ma dal momento che della vita dell’autore di Don Chisciotte, come del resto di quella di altri grandi scrittori dell’epoca, si pensi a Shakespeare, si conosce molto poco, lasciò molto spazio alla sua immaginazione.Immaginazione che non deve essersi discostata molto dalla verità, secondo il grande critico Piero Citati, che così commenta il lavoro di Bruno Frank:
“Il Cervantes di Frank ha un’immensa capacità visiva. Combatte, fugge, viaggia: in Spagna, Italia, Algeria: guarda; e tutto ciò che vede si imprime nella sua fantasia e nella sua intelligenza. Nulla gli sfugge: quanto accade si deposita in lui, che non cerca di raccontare gli eventi, ma di trasformarli. Possiede una fantasia accesa e sfrenata, che lo porta lontano. Quando giunge una sventura, la sfida, si adatta, la sopporta, e rimane tranquillo. Non gli importa affatto che la sua esistenza sia miserevole, senza utilità e senza grandezza. Non gli importa di fallire sempre di nuovo. Porta tutto all’estremo, obbedendo ciecamente al destino. Si curva su sé stesso come su uno specchio d’acqua, senza riuscire a sondarne la profondità. Forse pensa che un giorno, verso la fine dei suoi giorni, questa profondità verrà alla luce, illuminando il mondo. “

Tags

Condividi questo articolo