Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Cesare Zavattini: scrittore e sceneggiatore

Scrittore, sceneggiatore, soggettista, poeta, giornalista: Cesare Zavattini, classe 1902, ha dedicato tutta la sua vita all'arte del narrare, declinata in ogni sua forma.

Filo conduttore di interessi e opere fra loro molto diversi - che spaziano dalle collaborazioni con i più grandi cineasti del Novecento, alle raccolte di racconti fino a libri-documentari fotografici e al fumetto d'autore - è sempre stata quella che lo stesso Zavattini definisce come "fame di realtà": un interesse orientato sempre verso l'uomo, unito alla volontà di "andare verso il massimo dell'esterno".

Benché sia universalmente noto come uno dei più importanti esponenti del neorealismo cinematografico, grazie a capolavori come Ladri di Biciclette, Miracolo a Milano o Sciuscià, in questo documentario Cesare Zavattini offre uno spaccato molto più intimo e personale sulla sua produzione e soprattutto sul suo gusto per il racconto e per il piacere del narrare.

Sullo sfondo dei luoghi ai quali restò sempre più legato affettivamente - la casa natìa a Luzzara e la residenza di Roma, sua città adottiva -  racconta il suo lavoro e la sua attività, rievocando la genesi delle sue opere più note e alcune curiosità più inedite e personali.

Fra queste, anche la singolare esperienza come come cantante nel celeberrimo Musichiere, le cui immagini arricchiscono il videoracconto insieme alle sequenze più belle di Miracolo a Milano.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo