Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Clare Mackintosh: So tutto di te

Clare Mackintosh è stata in polizia dodici anni prima di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. So tutto di te, uscito da DeA nella traduzione di Chiara Brovelli, è il suo secondo romanzo: 444 pagine piene di colpi di scena. L'io narrante è Zoe Walker, una quarantenne che lavora come contabile a Londra, separata, con due figli e un compagno giornalista: in metropolitana, scorrendo un giornale, trova la proprio foto tra gli annunci erotici. Poi c’è la narrazione in terza persona che segue il personaggio di Kelly Swift, agente della Omicidi declassata alla Polizia dei Trasporti perché ha picchiato uno stupratore, e infine c’è una voce avvelenata che appare negli intermezzi in corsivo. Tutto ruota intorno a un sito internet in cui, a pagamento, si trovano informazioni su donne che prendono i mezzi pubblici (la loro fotografia, la loro taglia, il loro itinerario, come si vestono, le loro abitudini). Gli utenti di questo sito sono potenziali molestatori, stupratori, assassini che trovano eccitante sapere tutto di qualcuno che non li conosce. Una donna dovrà essere uccisa e un’altra violentata prima che la polizia, sollecitata da Kelly, prenda seriamente in considerazione la denuncia di Zoe.

Attraverso lo strumento del thriller, Mackintosh affronta temi di grande rilevanza sociale come la solitudine delle vittime di abusi sessuali  e la violazione continua di privacy a cui andiamo incontro in nome della sicurezza e per essere presenti sui social network.

Il romanzo d’esordio di Clare Mackintosh si intitola in italiano Scritto sulla sabbia. Dopo So tutto di te (2016), ha scritto Let Me Lie che uscirà a marzo in Inghilterra.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo