Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Claudio Damiani

Il fico sulla fortezza è l'ultimo libro di Claudio Damiani, edito da Fazi: una raccolta di poesie che ruotano intorno al tema della precarietà dell'esistenza che, come l'albero di fico cresciuto sulla fortezza, è destinata ad avere durata effimera ma non per questo non regala, a chi sa guardare, spaccati di sconcertante bellezza. I versi di Damiani riescono a dipingerne con delicate pennellate tutta la fragilità e la poesia, affermando anche in quest'ultima opera lo stile che gli è proprio e che lo conferma come uno dei più grandi poeti italiani viventi.
 

Claudio Damiani è nato nel 1957 a San Giovanni Rotondo ma vive a Roma dall'infanzia. Ha pubblicato le raccolte poetiche Fraturno (Abete,1987), La mia casa (Pegaso, 1994, Premio Dario Bellezza), La miniera (Fazi, 1997, Premio Metauro), Eroi (Fazi, 2000, Premio Aleramo, Premio Montale, Premio Frascati), Attorno al fuoco (Avagliano, 2006, finalista Premio Viareggio, Premio Mario Luzi, Premio Violani Landi, Premio Unione Scrittori) e Sognando Li Po (Marietti, 2008, Premio Lerici Pea).
Ha curato i volumi: Almanacco di Primavera. Arte e poesia (L'Attico Editore, 1992); Orazio, Arte poetica, con interventi di autori contemporanei (Fazi, 1995); Le più belle poesie di Trilussa (Mondadori, 2000). È stato tra i fondatori della rivista letteraria Braci (1980-84).
Suoi testi sono stati tradotti in diverse lingue (tra cui principalmente inglese, spagnolo, serbo, sloveno, rumeno) e compaiono in molte antologie italiane (anche scolastiche) e straniere. Collabora con vari giornali tra cui la cronaca di Roma di Repubblica.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo