Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Di tutto resta un poco: un elogio della letteratura

Di tutto resta un poco è il libro a cui Antonio Tabucchi, scomparso a Lisbona il 25 marzo 2012, ha lavorato fino alla fine con l’attenta collaborazione di Anna Dolfi. È una preziosa raccolta di testi: riflessioni sulla letteratura “una forma di conoscenza attraverso la scrittura”, sul tempo e sul cinema. Accanto a questi brevi saggi vengono riproposti testi su scrittori, in una sorta di – per dirla con Anna Dolfi- “canone delle letture, delle amicizie, delle scoperte, delle perdite di Antonio Tabucchi” 

Anna Dolfi, ordinario di Letteratura italiana moderna e contemporanea all’Università di Firenze, racconta a Rai Letteratura la genesi del libro e del suo titolo e il lavoro con Antonio Tabucchi.

Antonio Tabucchi nasce a Vecchiano in provincia di Pisa nel 1943. A Parigi negli anni Sessanta si imbatte per caso in un libro di Fernando Pessoa. Ne nasce una passione che lo porta a conoscere la lingua e la letteratura del Portogallo e a diventare uno dei più profondi conoscitori dell’opera di Pessoa di cui ha curato numerose traduzioni ed edizioni critiche. Narratore, saggista, docente di letteratura portoghese, Tabucchi ha esordito nella scrittura con il romanzoPiazza d’Italia, 1975 a cui sono seguiti numerosi libri: Il piccolo naviglio (1978), Il gioco del rovescio (1981), Donna di Porto Pim (1983), Notturno indiano (1984), Piccoli equivoci senza importanza (1985), Requiem (1992). Nel 1994 pubblica il suo romanzo più famoso, Sostiene Pereira, dal quale Roberto Faenza trae il film omonimo, interpretato da Marcello Mastroianni. Seguono: La testa perduta di Damasceno Monteiro (1997), Si sta facendo sempre più tardi (2001), Autobiografie altrui. Poetiche a posteriori (2003), Tristano muore (2004), Racconti (2005), Il tempo invecchia in fretta (2009), Viaggi e altri viaggi (2010). Intellettuale attivo nel dibattito politico e culturale, muore a Lisbona il 25 marzo 2012. Di tutto resta un poco esce nel 2013.  

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo