Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Diego De Silva: una mappatura degli errori amorosi

Mancarsi nel senso di non incontrarsi: è quanto capita a Nicola e Irene che frequentano lo stesso bistrot e avrebbero tante cose in comune, si potrebbero piacere. Mancarsi è il romanzo breve di Diego De Silva pubblicato da Einaudi e dedicato alla vita di coppia, alle sue manchevolezze, alle sue difficoltà, alle sue incomprensioni. Nell’intervista che ci ha rilasciato nel corso della manifestazione romana Libri Come, De Silva parla dei limiti dell’esperienza (è il nome che diamo ai nostri errori), delle nevrosi che si scatenano nel rapporto a due e della brevità in letteratura.

Diego De Silva è nato a Napoli nel 1964. Presso Einaudi ha pubblicato il romanzo Certi bambini (2001), premio selezione Campiello, da cui è stato tratto il film omonimo diretto dai fratelli Frazzi;  i romanzi La donna di scorta (2001), Voglio guardare (2002 e 2008), Da un'altra carne (2004 e 2009), Non avevo capito niente (2007 e 2010, Premio Napoli, finalista al premio Strega), Mia suocera beve (2010 e 2012), Sono contrario alle emozioni (2011 e 2013), Mancarsi (2013) e la pièce Casa chiusa, pubblicata con i testi teatrali di Valeria Parrella e Antonio Pascale nel volume Tre terzi. Suoi racconti sono apparsi nelle antologie Disertori, Crimini, Crimini italiani, Questo terribile intricato mondo. I suoi libri sono tradotti in Inghilterra, Germania, Francia, Spagna, Olanda, Portogallo e Grecia.  

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo