Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Ester Armanino: sull`Arca

Due sorelle, quarantaquattro anni Teresa, quaranta Nadia. Da piccole, scrive Ester Armanino nel suo romanzo L’Arca, pubblicato da Einaudi, le separavano solo “quattro anni d’età e sette pioli di scala di un letto a castello giallo”. Da grandi si sono allontanate. Teresa fa l’infermiera e ama il suo mestiere quanto lo ama Nadia che fa l’artista; la prima ha due figli, la seconda ne ha uno di sei anni, Pietro. Ed è lo sguardo ricco di immaginazione di Pietro a condurci dentro l’Arca, l’ospedale in cui Teresa lavora e in cui Nadia, passa i suoi ultimi giorni. Sullo sfondo il mito dell’Arca di Noè (un male devastante è a suo modo un diluvio) in cui ci si salva grazie ai propri legami. Opera seconda di una scrittrice, che procedendo per sottrazione, racconta come meglio non si potrebbe cosa voglia dire amare e soffrire per chi si ama.  

Ester Armanino è nata a Genova nel 1982. È architetto e collabora con la scuola di scrittura Officina Letteraria. Il suo primo romanzo  è Storia naturale di una famiglia (Einaudi, 2011). È fra gli autori dell’antologia benefica ​Undici per la Liguria ​(Einaudi, 2015). L'arca è uscito per Einaudi nel 2016.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo