Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Franco Ricordi: Pasolini poeta civile

In Pasolini filosofo della libertà, Il cedimento dell'essere e l'apologia dell'apparire, edito da Mimesis nella collana Filosofie, Franco Ricordi traccia un ritratto del Pasolini profeta, impegnato in una strenua battaglia contro i feticci del mondo moderno. Tra gli obiettivi polemici di Pier Paolo Pasolini la televisione con il suo potere omologante. Ricordi individua poi una linea poetica, caratterizzata oltre che dall'alto valore lirico dalla passione politica, che passa da Dante, Foscolo e Leopardi per arrivare fino a Pasolini. Cosa direbbe oggi il poeta di Casarsa di fronte a fenomeni come il grillismo o l'occupazione del Teatro Valle? Il libro di Franco Ricordi cerca di dare risposta anche a questi interrogativi. 

Franco Ricordi  è nato a Milano il 31 gennaio 1958. Ha debuttato a teatro, nel 1978, con Luca Ronconi. È stato attore con Paolo Stoppa, Gabriele Lavia, Eduardo de Filippo. Laureatosi in filosofia nel 1983, specializzandosi sull'ermeneutica con Hans Georg Gadamer, ha iniziato la carriera registica, che lo ha visto spesso anche interprete nei suoi allestimenti. Ha pubblicato due libri su Leopardi, Shakespeare, Schiller e il concetto di teatralità: Lo spettacolo del nulla (1998) e Essere e libertà (2002). Nel 2008 ha pubblicato Le mani sulla cultura. Nel marzo 2003 è nominato Direttore del Teatro Stabile d'Abruzzo. Dal dicembre 2010 è Consigliere di amministrazione del Teatro di Roma. Nel 2011 pubblica Shakespeare fiolosofo dell'essere, nel 2012 Filosofia del bacio.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo