Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Giorgio Inglese: Il Principe, quando e perché

La storia del Principe comincia il 10 dicembre 1913 con la lettera a Francesco Vettori, in cui Machiavelli annuncia di aver composto un piccolo libro che, aggiunge, “ingrasso e ripulisco”, e prosegue fino alla primavera del 1514.

Nel 1494 inizia una grande crisi degli stati italiani e nel 1513 c’è l’elezione a papa di Leone X dei Medici: in questo momento di congiunzione tra crisi e nuove prospettive, Machiavelli scrive Il Principe perché ravvisa la necessità di un’apertura retorica radicale e conclude il trattato con un’appassionata esortazione a liberare l’Italia dai barbari.

 

Giorgio Inglese è professore ordinario di Letteratura Italiana alla “Sapienza” - Università di Roma dove si è laureato con Alberto Asor Rosa e Gennaro Sasso. Ha compiuto studi filologici e storico-letterari su Cavalcanti, Dante, Machiavelli, Guicciardini. Ha curato l'edizione critica delPrincipe e dellaMandragola. Sta lavorando a una nuova edizione commentata della Commedia dantesca (di cui sono già usciti Inferno e Purgatorio). Nel 2006 ha pubblicato Come si legge un'edizione critica. Elementi di filologia italiana.È responsabile dell’Enciclopedia Machiavelli della Treccani.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo