Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Ignazio Tarantino: una famiglia nell`abisso

Nell’esordio del trentanovenne pugliese Ignazio Tarantino, Sto bene è solo la fine del mondo, pubblicato da Longanesi, si racconta la caduta di una madre e dei suoi sei figli nella rete della “Società”, una setta religiosa che, in cambio di un senso di protezione e della promessa della felicità eterna, impone ai suoi membri uno strettissimo codice di comportamento. Il protagonista, Giuliano, ha sei anni quando la Società irrompe nella sua vita e la sua formazione avviene tutta all’ombra di questa. Ignazio Tarantino descrive i tormenti di Giuliano, desideroso di assecondare la madre e i fratelli maggiori e insieme pieno di dubbi su quanto gli viene prescritto e proibito. Con uno stile lieve e ironico, che restituisce la magia dello sguardo infantile e poi l’acutezza di quello adolescenziale, Tarantino mette in scena un mondo che ha conosciuto da vicino. In questa intervista riassume gli snodi essenziali della vicenda e poi illustra il percorso editoriale del libro.

Ignazio Tarantino è nato a Monopoli e vive a Firenze, dove lavora nel campo dell’arte contemporanea. 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo