Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

In inverno le mie mani sapevano di mandarino. Una graphic novel su Milano

Ambientata a Milano, questa storia della collana "Le città viste dall’alto" di Bao Publishing ha per protagonista Nani, un uomo con una misteriosa cerniera sulla testa, la cui memoria va svuotata ogni giorno. Ne deve trovare una nuova, più duratura, per la vecchia nonna che ogni giorno invece perde i suoi ricordi più preziosi. Si imbarca così sui Navigli verso un viaggio surreale che lo porterà ad una presa di coscienza tenera e dolorosa sull'importanza e la pericolosità della memoria. 

Un viaggio tanto fisico quanto metaforico nella stupenda mezzatinta (e mostricini a colori) di Sergio Gerasi, che, dopo aver lungamente disegnato Dylan Dog, si ripropone qui come autore completo. Bellissima la sua Milano onirica e grigia che si colora di lampi sgargianti quando i ricordi sfuggono al controllo.

Questo è il booktrailer.

Sergio Gerasi nasce a Milano bel 1978. Esordisce come disegnatore sulle pagine di Lazarus Ledd. Disegna per le testate Johnatan Steele, Nemrod, Cornelio, John Doe, Valter Buio e molte altre. Attualmente lavora per la Sergio Bonelli Editore per Dylan Dog. Per ReNoir Comics realizza G&G, omaggio a Giorgio Gaber, e Le Tragifavole, libro a fumetti con allegato un disco. Collabora con la trasmissione TV Servizio Pubblico. È batterista e fondatore della band punk rock 200Bullets e ideatore del progetto musicale di identificazione collettiva denominato Eesiliati.
 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo