Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Julianne Pachico, Le più fortunate

Julianne Pachico è nata in Inghilterra ma cresciuta in Colombia ed è la Colombia violenta e imprevedibile degli ultimi anni la protagonista del suo libro Le più fortunate (tradotto da Teresa Ciuffoletti per Sur): undici racconti che rappresentano un unico affresco con personaggi ricorrenti. Bellissimi e terribilmente inquietanti il primo e il secondo: un’adolescente decide di non partire per il ponte con i genitori e il fratello, pregustando un week end di libertà, e poi finisce barricata in casa con un uomo minaccioso alla porta senza contatti con il mondo esterno; un professore americano, tenuto prigioniero per cinque anni insegna Amleto ai sassi e alle felci per non impazzire. Negli altri racconti il punto di vista si frantuma, gli stili letterari si moltiplicano: Pachico sfida il lettore a trovare il bandolo della matassa. Ricorre il ricordo di ricche feste tra ragazze, ricordo inquinato dalla crudeltà verso la compagna grassa: non c’è posto per l’idillio in questi spaccati di vita dove una realtà nerissima si confonde con un’immaginazione altrettanto inquietante. Nell’ultimo racconto un giornalista a cui sono state mozzate tre dita torna con la fidanzata in Colombia per scrivere un articolo dal titolo: "La possibilità di un’economia di pace in Colombia. Come la possibile fine del conflitto decennale e il raggiungimento della stabilità economica rappresenteranno un modello per altri paesi negli anni a venire": un auspicio, una preghiera, un'invocazione, come ci ha detto Pachico in questa intervista realizzata in occasione del suo tour italiano di presentazione del libro. 

Julianne Pachico è nata nel 1985 a Cambridge, in Inghilterra. È cresciuta a Cali, in Colombia, dove i genitori lavoravano nell’ambito della cooperazione internazionale. Nel 2004 si è trasferita negli Stati Uniti, continuando gli studi, e nel 2012 è tornata in Gran Bretagna, dove vive tuttora. Le più fortunate, il suo libro di esordio, è stata finalista allo Young Writer of the Year Award, il premio del Sunday Times per i migliori scrittori britannici under 35.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo