Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

La donna della Domenica

Carlo Fruttero descrive l'origine del libro La donna della domenica: "un giorno Lucentini cominciò a dirmi, certo che Torino è una città strana, le donne di Torino sono strane, c'è un certo tipo di humour che non c'è da altre parti..." Cominciarono a scrivere dei bozzetti e poi ebbero l'idea di un romanzo. Il poliziesco sembrò loro una buona idea: "c'è un morto, bisogna scoprire chi l'ha ucciso e poi ci metti dentro quello che vuoi". Era il 1972, "il clima non sembrava giusto per un romanzo di conversazione", ma andò benissimo. 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo