Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

La scomparsa di Mario Lodi

Mario Lodi, maestro, scrittore e pedagogista, è morto domenica 2 marzo nella sua casa di Drizzona (Cremona). Lo ricordiamo con un documento prezioso: un filmato che fa parte di una serie d’inchieste condotte da Vittorio De Seta nel 1979 sul mondo della scuola in Italia. In questa puntata il regista si concentra sull`esperienza di Mario Lodi come maestro elementare in una frazione del comune di Piadena, nella bassa Padania, tra le città di Mantova e Cremona, sulle rive dell’Oglio. Per metterne a fuoco i principi didattici, le parole dell’insegnante, sono alternate alle riprese effettuate in una IV elementare della scuola. L`apprendimento, secondo Lodi, parte dal bambino, dal suo mondo, da ciò che conosce e gli è caro, quindi è necessario associare, qualsiasi materia, con la vita di tutti i giorni. Fondamentale è inoltre, per Lodi, la conoscenza del bambino perché non c’è processo educativo che sia avulso dalla realtà familiare.

Mario Lodi aveva 92 anni, era nato a Piàdena, Cremona nel 1922.Tra le sue numerose pubblicazioni: C'è speranza se questo accade a Vho; Insieme. Giornale di una quinta elementare; Il soldatino del pim pum ; Cominciare dal bambino. Scritti didattici, pedagogici e teorici; Cipí; La mongolfiera; Il permesso;La scuola e i diritti del bambino, Il paese sbagliato. Diario di un'esperienza didattica e A Tv spenta. Diario del ritorno.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo