Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

L`Invenzione della natura di Andrea Wulf premiato ad Acqui Terme

 L`Invenzione della natura di Andrea Wulf premiato ad Acqui Terme

“Descritto dai suoi contemporanei come l’uomo più famoso al mondo dopo Napoleone7, Humboldt fu uno dei personaggi più affascinanti e stimolanti del suo tempo. Nato nel 1769 in una ricca famiglia aristocratica prussiana, rinunciò a una esistenza privilegiata per scoprire, per suo personale interesse, come funzionava il mondo. Da giovane, dedicò cinque anni all’esplorazione dell’America Latina, rischiando molte volte la vita e tornando con una nuova percezione del mondo. Quel viaggio plasmò la sua vita e il suo pensiero e ne fece un personaggio leggendario in tutto il globo. Visse in città come Parigi e Berlino, ma si sentiva a casa anche navigando sui rami più remoti del fiume Orinoco o nella steppa kazaka al confine mongolo della Russia. Per gran parte della sua lunga vita fu il punto di riferimento della comunità scientifica, con oltre 50.000 lettere scritte e almeno il doppio ricevute. La conoscenza – sosteneva Humboldt – andava condivisa, scambiata e messa a disposizione di tutti.” Così Andrea Wulf, storica e scrittrice inglese, presenta Alexander Von Humboldt, protagonista del suo libro, L’invenzione della natura, Le avventure di Alexander Von Humoldt, L’eroe perduto della scienza, tradotto da Lapo Berti per Luiss University Press.

Tradotto in 21 lingue - vincitore del Royal Society Science Book Awards 2016, libro dell’anno per New York Times, Guardian e Washington Post – il libro ha vinto il Premio Acqui Storia 2017 nella sezione "storico divulgativa". L'autrice sarà presente alla cerimonia di premiazione, che si terrà sabato 21 ottobre ad Acqui Terme.

Andrea Wulf (Nuova Dehli 1972), nata in India da genitori di origine tedesca, è una storica e scrittrice inglese. Nei suoi cinque libri, tradotti in oltre venti lingue in tutto il mondo e vincitori di numerosi premi, ha indagato le origini della scienza moderna.

Tags

Condividi questo articolo