Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Luca Poldelmengo, Negli occhi di Timea

Un premier che ha avuto un grande successo elettorale ed è disposto a tutto per mantenerlo, un professore capace di trasformare con l’ipnosi testimoni di delitti in telecamere viventi, due gemelli in fuga, un mafioso albanese, un’ex poliziotta in carcere con la figlia appena nata, un giornalista televisivo pedofilo, un agente dei servizi segreti albino, un ex premier corruttibile, una bambina che ama le crostate animano il romanzo Negli occhi di Timea di Luca Poldelmengo, uscito da e/o. Da leggersi come seguito di Nel posto sbagliato o come racconto autonomo, il libro parla degli intrecci tra politica e criminalità, di tradimenti pubblici e privati, della voglia di scoop, con un protagonista, Vincent Tripaldi, che si affaccia di tanto in tanto in prima persona, offrendo al lettore una visione ravvicinata dei suoi tormenti.

 

 

Luca Poldelmengo è nato a Roma nel 1973. Alla sua attività di sceneggiatore dal 2009 affianca quella di scrittore, esordendo con il noir Odia il prossimo tuo (Kowalski) vincitore del premio Crovi come migliore opera prima. Nel 2012 pubblica L'uomo nero (Piemme), nel 2014 Nel posto sbagliato (Edizioni E/O, collezione Sabot/age), entrambi finalisti al Premio Scerbanenco. Del 2016 è I pregiudizi di Dio (Edizioni E/O, collezione Sabot/age).

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo