Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

Nuova narrativa araba: tendenze in atto

L’interesse giornalistico che si è di colpo destato nei confronti della letteratura araba non può che suscitare qualche perplessità in un’appassionata arabista come Isabella Camera D’Afflitto. In questa intervista Camera d'Afflitto sottolinea come sia fuorviante cercare nei testi letterari il riflesso di fatti d’attualità, come le rivoluzioni che stanno scuotendo tutto il mondo arabo: la letteratura per sua natura ha bisogno di tempo per elaborare la materia incandescente della cronaca. Internet ha avuto e ha un grosso ruolo nell’evoluzione dei movimenti di rivolta arabi, ma non è molto utile trasformare blog letterari e giornalistici in istant book solo per soddisfare il bisogno dell’Occidente di informazioni riguardo a quanto sta avvenendo in paesi come l’Egitto, la Libia, la Siria. Venendo alle tendenze in atto nella letteratura araba di oggi, l’Arab Booker Prize 2010-2011, che ha visto Isabella Camera D’Afflitto tra i membri della giuria, ha premiato in ex equo uno scrittore marocchino, Mohammed Achaari e una scrittrice saudita, Raja Alem. Il primo è autore del libro L'arco e la farfalla, dedicato agli effetti del terrorismo su una famiglia musulmana che scopre che il proprio figlio invece di studiare a Parigi combatteva in Afghanistan per al-Qaida e la seconda ha scritto Il collare della colomba sul sottobosco criminale della Mecca: entrambe opere di alto livello letterario. La scrittura femminile nei paesi arabi non è un fenomeno recente: sono molte le libanesi, siriane e saudite che scrivono raggiungendo ottimi risultati. Per evitare la censura e l’autocensura spesso gli scrittori arabi pubblicano in paesi diversi dal loro (il Libano è spesso un’alternativa a stati in cui viene esercitato un filtro sulle pubblicazioni). Arablit è il sito, fondato da Isabella Camera d’Afflitto, che da dieci anni fornisce informazioni su tutto ciò che avviene nei paesi arabi dal punto di vista letterario: parte con ambizioni accademiche, ma si rivolge a un pubblico più ampio di studiosi e appassionati della materia. Dal 2011 è nata la rivista semestrale on line di Arablit, con articoli e recensioni che spaziano dalle ultime novità ai classici.   

Isabella Camera D’Afflitto è un'arabista italiana. Nel 1978 inizia il suo insegnamento presso l'Istituto per l'Oriente di Roma, e tre anni dopo diviene docente in lingua araba all'Università degli Studi di Perugia. Negli stessi anni è nominata ricercatrice alla Scuola di Studi Islamici nell'Istituto Universitario Orientale di Napoli. In seguito prosegue la sua carriera accademica nello stesso istituto, ottenendo poi anche la cattedra in quell'Università, prima di trasferirsi alla Sapienza di Roma. Fa parte del Comitato Scientifico di Oriente Moderno e del Consiglio d'Amministrazione dell'Istituto per l'Oriente Carlo Alfonso Nallino di Roma. È membro dell'European Meeting Teachers of Arabic Literature e dell'Unione Européenne des Arabisants et Islamisants. Dal 1993 è consulente del Comune di Roma per la creazione di alcune biblioteche multietniche, e dallo stesso anno collabora con la casa editrice Jouvence per la collana Scrittori Arabi Contemporanei. Fa parte della Commissione Premio Nazionali per la Traduzione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Le è stato conferito il Premio Calabria nel 1989, e sei anni dopo ha ottenuto il premio San Gerolamo dell'Associazione Italiana Traduttori e Interpreti. Nel 2006 ha vinto il premio Grinzane Cavour nella sezione "traduzione", per le sue capacità nella lingua araba. Ha scritto: Sulla narrativa dei territori occupati, in "Oriente Moderno", LXVI, 1986; Narratori Arabi del Novecento, 2 vol., Milano 1994; The Arabic Literatures of the Maghreb: Recovery of Tradition or Response to Cultural Hegemony?, in "Oriente Moderno", XVII, 1997; Letteratura araba contemporanea dalla nahḍah a oggi, Roma 1999; Cento anni di cultura palestinese, Roma 2007.  

Commenta

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo