Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Paolo Di Paolo e "Orlando esplorazioni"

Con l’inizio del nuovo anno il panorama delle riviste letterarie italiane si è arricchito di un’interessante novità, che  suggerisce un approccio originale già  a partire dal titolo con cui sceglie di presentarsi: “Orlando esplorazioni”, edita da Giulio Perrone, richiama infatti tanto Ludovico Ariosto quanto Virginia Woolf.

E intrecciando felicemente lo spirito del cavaliere con l’animo del personaggio-scrittore,  si propone come obiettivo principe proprio quello dell’esplorazione: luoghi, libri, autori e storie reali saranno infatti la cifra e la chiave di lettura attraverso la quale Paolo Di Paolo, direttore della nuova pubblicazione trimestrale in libreria da gennaio 2013, guiderà la redazione cartacea e web alla scoperta dei nuovi territori della narrazione.

Pensata per un pubblico di lettori forti, “Orlando esplorazioni” non lascerà spazio alle consuete recensioni letterarie, ma sarà focalizzata soprattutto sulla ricerca e sul confronto critico a partire dall’esperienza reale. Presentata in occasione della Fiera della piccola e media editoria Più libri Più liberi, “Orlando esplorazioni” si inserisce in un contesto in cui il dibattito culturale sembra ormai destinato a spostarsi sempre più sulle pagine virtuali della Rete.

In questo scenario, le riviste letterarie hanno ancora ragione di esistere?
Paolo Di Paolo è convinto di sì e in questa intervista ci spiega il perché.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo