Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Paolo Di Paolo: scene di vita amorosa

Una storia quasi solo d’amore, il nuovo romanzo di Paolo Di Paolo (Feltrinelli), ha la voce narrante di Grazia, attrice, insegnante di teatro, donna spigolosa e generosa insieme, e il suo voi abbraccia le due persone a cui lei vuole più bene e che s’incontrano per causa sua: Nino, ventitré anni, suo ex allievo di teatro, e Teresa, nipote trentenne, cresciuta a Terracina, impiegata in un’agenzia di viaggi. Grazia trova un lavoro a Nino che, come molti coetanei, non sa cosa fare della sua vita: terrà un laboratorio di recitazione per la terza età. Il teatro è il cuore del libro: perché è lì dentro e nei suoi dintorni che accade tutto, e per  le riflessioni che ispira. Tra gli altri temi del libro (che è molto più ricco di quanto il titolo non suggerisca) c’è il conflitto generazionale: l’Italia che Di Paolo racconta è un paese di vecchi, in cui i giovani faticano non solo a occuparsi ma anche a far sentire la propria voce. Poi c’è la fede religiosa: in questo caso quella di Teresa, che provoca nel protagonista Nino una certa difficoltà, ci si può amare anche partendo da punti di vista opposti sull’esistere? La riflessione sulla coppia diventa riflessione sul nostro presente e sulle sue contraddizioni.

Paolo Di Paolo è nato nel 1983 a Roma. È autore dei romanzi Raccontami la notte in cui sono nato (2008), Dove eravate tutti e Mandami tanta vita (2013), tutti nel catalogo Feltrinelli dove, nella collana digitale Zoom, sono anche compresi gli scritti La meravigliosa stranezza di essere vivi (2012) e L'Italia del pomeriggio (2014). Per l'Universale Economica ha curato un'antologia di Piero Gobetti, Avanti nella lotta, amore mio! Scritture 1918-1926 (2016). Molti suoi libri sono nati da dialoghi: con Indro Montanelli, a cui ha dedicato Tutte le speranze (2014), con Antonio Debenedetti, Dacia Maraini, Raffaele La Capria, Antonio Tabucchi, di cui ha curato Viaggi e altri viaggi (Feltrinelli, 2010), e Nanni Moretti. Ha pubblicato tra l’altro Ogni viaggio è un romanzo (2007), per bambini La mucca volante (2014, finalista Premio Strega Ragazze e Ragazzi) e Giacomo il signor bambino (2015; Premio Rodari), per il teatro Istruzioni per non morire in pace (2015). È tradotto in diverse lingue europee.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo