Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Pietro Del Soldà, Non solo di cose d`amore

“Un viaggio fatto insieme a Socrate dentro i problemi del nostro tempo” così Pietro Del Soldà definisce nell’introduzione il suo libro Non solo di cose d’amore, Noi, Socrate e la ricerca della felicità, pubblicato da Marsilio. Sulla scorta dei dialoghi platonici (e di molti altri saggi di pensatori e filosofi di ogni tempo), Del Soldà affronta il tema dell’infelicità contemporanea. Ne individua le radici nello spirito di competizione, nell’individualismo sfrenato, nell’atteggiamento di deresponsabilizzazione, nella chiusura al dialogo. Come si può reagire a società dominate dalla rabbia (che si rivolge verso l’altro, screditando la classe politica e verso il basso, prendendosela con gli ultimi, i migranti, quelli che non hanno nulla)? Si possono evitare le trappole delle fake news che dilagano, confondendo la scena politica? Come contrastare la sfiducia crescente di fronte all’Italia di oggi e alla sua perdita di senso civico? Secondo Pietro Del Soldà il sapere di Socrate svela che “verità e giustizia non sono fuori di me, sono in me” e ad esse si accede solo “uscendo dall’intimità, valicando il confine che mi separa dal resto del mondo”.

Pietro Del Soldà è nato a Venezia nel 1973. È autore e conduttore di Tutta la città ne parla, il programma di Rai Radio3 che approfondisce ogni giorno un tema d'attualità. Dottore di ricerca in filosofia all' Università Ca' Foscari di Venezia, nel 2007 ha pubblicato Il demone della politica. Rileggendo Platone: dialogo, felicità, giustizia. Insegna al corso di laurea in Editoria e Scrittura dell'Università Sapienza di Roma.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo