Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Riccardo D`Anna e il suo noir esistenziale

Michele, il protagonista di Falso Movimento, il quarto romanzo di Riccardo D’Anna, è un dentista e nella sua professione è abituato a confrontarsi con il malessere delle persone e a farlo proprio. In seguito agli attentati dell'11 settembre, Michele rimane bloccato in Florida, dove era andato per un convegno, e la sospensione del traffico aereo diventa per lui l’occasione di un bilancio esistenziale. Libro che accosta i tre terrorismi di una generazione (da Kennedy e Martin Luther King all'11 settembre, passando attraverso gli anni di piombo) lungo la deriva di un'elegia del disincanto: nella valenza di un titolo che racchiude il senso di una stagione, fra luci e ombre, volti e nomi che non abbiamo dimenticato e che tornano sovente a visitarci.

Riccardo D’Anna è nato nel 1962 a Roma, dove vive e lavora. Ha collaborato con la rivista «Nuovi Argomenti» e pubblicato racconti e contributi critici sulla poesia e la prosa otto-novecentesca. Come narratore ha esordito con Una stagione di fede assoluta (PeQuod), cui sono seguiti Saint-Ex (Avagliano) e La figura di cera (Gargoyle Books). L'autore è opinionista presso TV2000.   

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo