Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Scrittori per un anno: Come musica, la poesia

Il poeta è un uomo vocato al ritmo. La poesia è innanzitutto una sostanza sonora, una forma acustica fatta di accenti, toni, battiti.[…] E poi penso che la poesia, proprio per questa sua natura in qualche misura marginale, nascosta, possa rivestire oggi, nel momento in cui ci troviamo sommersi da un discorso pubblico tanto pervasivo quanto assolutamente terremotato e confuso, un aspetto invece di ecologia della mente”.

 

In occasione della rassegna poetica Come musica, la poesia, curata da Franco Marcoaldi e dedicata alla grande poesia del Novecento al Teatro Argentina di Roma, nomi celebri della poesia moderna e contemporanea sono stati rievocati e raccontati da altrettanti autori illustri dei giorni nostri: Valerio Magrelli legge Attilio Bertolucci, Silvia Bre e Elio Pecora leggono Sandro Penna, Franco Marcoaldi legge Giorgio Caproni e Patrizia Cavalli legge Elsa Morante.

 

Franco Marcoaldi è poeta, scrittore e giornalista. Tra i suoi libri ricordiamo: A mosca cieca (1992), Voci rubate (1993), Celibi al Limbo (1995), Amore non Amore (1997), L'isola celeste (2000), Benjaminowo: padre e figlio (2004), Animali in versi (2006), Il tempo ormai breve (2008), Viaggio al centro della provincia (2009), Sconcerto (2010), il racconto Baldo (2011) e La trappola (2012). 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo