Scrittori per un anno: Letteratura ed economia

“Questa economia flessibile, questa economia dematerializzata, che è quella della new economy, della finanza, genera un nuovo tipo di personalità, un nuovo tipo umano. Alla flessibilità dell’economia corrisponde oggi una flessibilità dei sentimenti, della vita affettiva, della vita emotiva, della vita psichica. Ecco, lo scrittore lavora oggi su questo spazio”. Così il saggista e critico letterario Filippo La Porta nella puntata dedicata al rapporto tra letteratura ed economia che Scrittori per un anno, il programma di Rai Educational, diretta da Silvia Calandrelli, propone su Raiuno martedì 24 aprile alle ore 02.00.

Filippo La Porta ci guida in una rilettura della nostra storia letteraria da Dante ai nostri giorni alla ricerca dei legami tra scrittura ed economia con i contributi di Aldo Nove, Michela Murgia, Andrea Bajani, Mariolina Venezia, Edoardo Nesi e una pregevole analisi, tratta dall’archivio di Scrittori per un anno, di Edoardo Sanguineti.

Commenta

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo