Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

Scrittura e testimonianza: un Symposium internazionale per celebrare Primo Levi

A venticinque anni dalla morte di Primo Levi, si svolge a Roma un convegno internazionale a lui dedicato dal titolo “Scrittura e testimonianza”. Il convegno è promosso dal master internazionale in didattica della Shoah dell’Università Roma Tre, diretto da David Meghnagi, che si è soffermato con noi sui temi del symposium e in particolare su quello della responsabilità degli scrittori e sulla lingua "marmorea" di Levi. Altri argomenti in scaletta: l’antropologia filosofica di Primo Levi, il suo rapporto con le lingue, il suo contributo alla elaborazione del lutto tra i sopravvissuti alla dittatura militare in Argentina, la sua recezione in Germania, Romania e Stati Uniti,  le stilizzazioni dell’amore nella sua opera, il contributo allo sviluppo del sentimento di una cittadinanza condivisa e alla ricerca psicologica, etnologica e filosofica.

Gli incontri si svolgono in quattro giornate e sette sessioni, ospitate il 27 e 28 marzo 2012  dalla Casa delle Letterature e il 29 e 30 marzo 2012 dalla Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Nel corso delle giornate romane porteranno il loro contributo 31 relatori, studiosi dell’opera di Levi, provenenti da Argentina, Francia, Regno Unito, Repubblica Federale Tedesca, Romania,  Israele e Stati Uniti che affronteranno temi quali  l’antropologia filosofica di Levi, il rapporto di Primo Levi con le lingue, il contributo di  Primo Levi  alla elaborazione del lutto tra i sopravvissuti alla dittatura militare in Argentina, la recezione di Primo Levi in Germania e Romania, Stati Uniti,  le stilizzazioni dell’amore nella sua opera, il contributo allo sviluppo del sentimento di una cittadinanza condivisa e alla ricerca psicologica, etnologica e filosofica. Tutti gli studiosi stranieri hanno scelto di esprimersi in Italiano in omaggio alla lingua di Primo Levi.

Gli studiosi italiani provengono da dieci diversi atenei e indagheranno temi inerenti la linguistica così come il contesto storico, gli aspetti peculiari della scrittura di Levi. Il convegno raccoglierà i contributi di persone con le professionalità più diverse ma che hanno dedicato una parte importante della loro attività allo studio dell’opera di Levi.

Coordinatore scientifico del progetto è David Meghnagi Direttore del Master internazionale di II livello in didattica della Shoah di Roma Tre e Presidente della Commissione convegni del Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università Roma Tre. Il Comitato d'onore per la promozione dell’evento è composto da: Edith Bruck, scrittrice; Riccardo Di Segni, Rabbino capo della Comunità ebraica di Roma; Guido Fabiani, Rettore dell'Università Roma Tre; Giovanni Maria Flick, Presidente emerito della Corte costituzionale; Renzo Gattegna, Presidente dell’Unione delle Comunità ebraiche italiane; Giuseppe Laras, già Presidente dell’Assemblea rabbinica italiana; Amos Luzzatto, già presidente dell’Unione delle Comunità ebraiche italiane; Dina Porat, Head of the Kantor Center for the Study of Contemporary European Jewry, Tel Aviv University; Francesco Profumo, Ministro dell’Istruzione Università e Ricerca; Luciano Violante, Presidente emerito della Camera dei Deputati.

Commenta

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo