Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Tazzina di Caffè: per tenersi svegli sul web

Una tazzina di caffè (virtuale) per tenersi svegli,  incontrarsi in rete e chiacchierare di libri, cultura e non solo.

E' questo l'intento con il quale è nato Tazzina di caffè, il blog della torinese Noemi Cuffia, a metà fra diario personale e punto d'incontro dove ritrovarsi, e confrontarsi, con gli altri navigatori del web.

Fin dall'home page Noemi, 31 anni, spiega che qui dentro si possono trovare "Tazzine, tazze, romanzi, foto di libri con tazzine, vita torinese e dintorni, piccoli racconti, intuizioni molto geniali indotte dalla caffeina. E altre cose che non possiamo nemmeno immaginare. Da leggere più o meno ogni giorno: nel tempo di un caffè".

Incuriositi da questa presentazione, abbiamo intervistato Noemi per saperne di più su questo luogo a tempo stesso così specifico e così eterogeneo. Lei ci ha raccontato la sua esperienza da blogger, dagli esordi fino ad oggi, parlandoci anche delle iniziative parallele al blog e delle suggestioni e degli incontri che questo spazio in Rete ha portato nella sua vita. Non solo attraverso la scrittura, ma anche con i video che posta regolarmente e che fanno parte del canale dedicato di Tazzina di Caffè su Youtube.

Noemi  ci spiega come anche una webcam possa diventare una personalissima finestra sul mondo, un punto di osservazione privilegiato dal quale guardare la realtà e un mezzo attraverso cui raccontarsi ed esprimersi, nutrendo il blog delle proprie passioni e della propria quotidianità, senza perdere di vista ciò che accade al di là del monitor del proprio computer.
Perché se è vero che la Rete è una grande piazza virtuale, è anche vero che è anche un mezzo efficace per raccontare la vita reale ed esprimersi in assoluta e totale libertà, confrontandosi con chi condivide i propri interessi e le proprie passioni.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo