Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Teresa Ciabatti, Matrigna

Al centro del nuovo romanzo di Teresa Ciabatti, Matrigna (Solferino), c’è una scomparsa. Noemi, la protagonista e io narrante, a nove anni ha perso il fratello Andrea di sei. Erano per strada a Carnevale e a un tratto lei non ha più sentito la sua mano. È passato parecchio tempo, Noemi ha abbandonato il paese, vive in città, fa la traduttrice e ha un compagno. Costretta a tornare a casa per un incidente della madre, Noemi scopre che questa è cambiata, ha ritrovato la gioia di vivere accanto a Luca, un giovane uomo che la zia ritiene un approfittatore. Partendo da questa trama lineare, Ciabatti esplora il tema che le è più congeniale, quello dei grovigli sentimentali all’interno della famiglia: la gelosia di Noemi nei confronti di Andrea, il preferito della madre, che rende per la ragazzina ancora più drammatica la sua perdita; l’orgoglio della madre che, privata del suo trofeo, può comunque esibire ovunque la foto del bel bambino scomparso. E Luca chi è veramente? Un horror famigliare senza una sbavatura.

Teresa Ciabatti è nata a Orbetello e vive a Roma. È autrice di romanzi e di racconti pubblicati in antologie e apparsi anche sulle riviste «Nuovi Argomenti» e «Granta». Tra i suoi romanzi: I giorni felici (Mondadori 2008), e Il mio paradiso è deserto (Rizzoli 2013). Il suo romanzo più recente è La più amata (Mondadori 2017).

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo