Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

William Shakespeare e il cinema

Il 23 aprile 2016 ricorrono i 400 anni dalla morte di William Shakespeare (1564-1616), Rai Letteratura lo celebra ricordando la potenza immaginifica della sua scrittura che ha influenzato tanto cinema a venire.

La fortuna di Shakespeare nel cinema muto, dimostra quanto il suo teatro contenesse, solo per la varietà dell’intrigo e la bellezza delle finzioni, tutti quegli elementi che il cinema richiede per una sceneggiatura. 
Uno degli esempi più interessanti è il Giulio Cesare di Enrico Guazzoni, di cui scorrono alcune immagini, interamente costruito sullo schema dell’omonima tragedia. L’avvento del sonoro coincide con una rinnovata fortuna cinematografica dell’autore, i cui drammi continuano ad essere per il cinema una costante fonte d’ispirazione. Tra quanti si sono cimentati con quest’opera, un importante rilievo, va a Orson Welles che già aveva interpretato Shakespeare in teatro e di cui vediamo la conclusione cinematografica della tragedia di Otello.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo