Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Alberto Bevilacqua

In occasione della scomparsa dello scrittore Alberto Bevilacqua Rai Educational lo ricorda con uno Speciale: l’intervista rilasciata alle telecamere di Scrittori per un anno.

Alberto Bevilacqua (1934-2013) nasce a Parma. Scrive il suo primo romanzo, La Polvere, nel 1955. 
Nel 1962 esce la prima stesura di Una città in amore, ripubblicato in nuova stesura nel 1988. 
Il successo arriva nel 1964 con La Califfa, destinato a diventare anche un film di cui lo scrittore è regista, con Ugo Tognazzi e una indimenticabile Romy Schneider interprete di Irene Corsini, che inaugura una straordinaria galleria di personaggi femminili sempre presenti nella densa produzione di Bevilacqua. 
Nel 1966 Questa specie d’amore vince il Premio Campiello.

Seguono: 
L’occhio del gatto (1968) che ottiene il Premio Strega 
Il viaggio misterioso (1972, Premio Bancarella) 
Umana avventura (1974) 
Una scandalosa giovinezza (1978) 
La festa parmigiana (1980) 
La mia Parma (1982) 
Il curioso delle donne (1983) 
La donna delle meraviglie (1984) 
La Grande Gio’ (1986) 
La misteriosa felicità (1988) 
Il gioco delle passioni (1989) 
I sensi incantati (1991) 
Un cuore magico (1993) 
L’Eros (1994) 
Lettera alla madre sulla felicità (1995) 
Anima amante (1996) 
Giallo Parma (1997) 
Sorrisi dal mistero (1998).

Il nuovo millennio si inaugura con un ritorno alle origini segnato da La polvere sull’erba e con Gli anni struggenti. 
Seguono: Viaggio al principio del giorno (2001) 
Attraverso il tuo corpo (2002) 
Parma degli scandali e Tu che mi ascolti (2004) 
Il Gengis (2005) 
Lui che ti tradiva (2006) 
L'amore stregone (2009). 
Nel 2010 sette suoi romanzi sono inclusi nel volume de "I Meridiani" a lui dedicato.

Consistente è anche la produzione in versi. Ricordiamo: 
L’amicizia perduta (1961) 
L’indignazione (1973) 
La crudeltà (1975) 
Immagine e somiglianza (1982) 
Vita mia (1985) 
Il corpo desiderato (1988) 
La compagna della mia vita (1992) 
Messaggi segreti (1993, Premio Isola d’Elba) 
Poesie d’amore (1996) 
Piccole questioni di eternità (2002) 
Legame di sangue (2003) 
Tu che mi ascolti – poesie alla madre (2005).

Accanto alla regia de La Califfa (1970), Bevilacqua ha firmato altri lavori cinematografici. Tra questi: 
Questa specie d’amore (1971) 
Attenti al buffone (1975) 
Le rose di Danzica (1979) 
La donna delle meraviglie (1985) 
Giallo Parma (1999).

Bevilacqua: storie che la realtà ha già raccontato

Bevilacqua: storie che la realtà ha già raccontato

Il 27 giugno 1934 nasceva a Parma Alberto Bevilacqua. Qui ci spiega cosa vuol dire raccontare storie: “raccontare storie significa viverle. Significa anche avere la fortuna o la sfortuna di abitare in luoghi dove la vita degli altri che si traduce in storia è frequente. Io fin da ragazzo mi sono mosso ...

Leggi tutto

Bevilacqua: i miei maestri letterari

Bevilacqua: i miei maestri letterari

Alberto Bevilacqua: “i maestri li ho avuti in casa, Parma era il luogo deputato di grandi scrittori. Come professore di arte avevo Attilio Bertolucci che si addormentava facendo lezione, c'era Pasolini, arrivavano i fiorentini. C'era soprattutto Mario Colombi Guidotti, un buon narratore, sono stato ...

Leggi tutto

Zavattini e Bava

Zavattini e Bava

  In occasione della scomparsa dello scrittore Alberto Bevilacqua Rai Educational lo ricorda con un’intervista rilasciata alle telecamere di Scrittori per un anno.

Leggi tutto

Bevilacqua: i mesi felici con Romy Schneider

Bevilacqua: i mesi felici con Romy Schneider

“La califfa lo scrivevo a pezzi, a brandelli, senza uno schema. Pubblicato in America, il libro interessò Marlon Brando, dovevamo farci il film, ma si mise in mezzo il vecchio Rizzoli. Quattro anni dopo si fece con Tognazzi e Romy Schneider: incassò moltissimo e fu un grande successo“.

Leggi tutto