Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Franca Cancogni, Il pane del ritorno

Franca Cancogni, Il pane del ritorno

Una donna senza infanzia (padre disperso in guerra, madre morta prima di potersi far conoscere) con una vita molto movimentata e un affetto fondamentale, quello per la sorella Abbie con cui ha condiviso sempre tutto: questa è Frida, protagonista e io narrante del corposo romanzo Il pane del ritorno di ...

Leggi tutto

Michael Frank, I formidabili Frank

Michael Frank, I formidabili Frank

I formidabili Frank di Michael Frank (traduzione di Federica Aceto, Einaudi) è un memoir molto particolare: l’io narrante viene scelto dai coltissimi zii californiani per coprire il posto del figlio che non sono riusciti ad avere e negli anni dell’infanzia e dell’adolescenza subisce un indottrinamento ...

Leggi tutto

Michael Zadoorian, Beautiful Music

Michael Zadoorian, Beautiful Music

“La musica è la mia lingua, la colonna sonora che squilla nella mia testa, fatta apposta per soffocare la rabbia di mia madre. È tutto quello che mi dico per sopportare una giornata di spintoni, prese per il culo, insulti. È la mia coperta di Linus, il mio campo di forza, la mia sonora, elettrica, urlante ...

Leggi tutto

Francesca d`Aloja, Cuore, sopporta

Francesca d`Aloja, Cuore, sopporta

Adele, quarant’anni, è sola in una villa al mare. Ferita profondamente, vive in uno stato di disagio e disillusione. Cuore, sopporta, il nuovo romanzo di Francesca d’Aloja, pubblicato da Mondadori, si apre con la protagonista che nuota e poi va indietro nel tempo, raccontando come è arrivata a desiderare ...

Leggi tutto

Silena Santoni, Una ragazza affidabile

Silena Santoni, Una ragazza affidabile

Agnese ha “un buon lavoro, un marito che meglio non si potrebbe, due figlie meravigliose, una bella casa”. Vive ad Ancona ma è cresciuta a Firenze ed è qui che sta tornando all’inizio di Una ragazza affidabile, il libro di Silena Santoni, pubblicato da Giunti. Deve andare da un notaio a cedere la propria ...

Leggi tutto

Daniel Speck, Volevamo andare lontano

Daniel Speck, Volevamo andare lontano

Julia, una giovane stilista tedesca, alla fine di una sfilata milanese si trova davanti un vecchio signore che dice di essere suo nonno. Da qui si dipana la storia raccontata da Daniel Speck in Volevamo andare lontano, tradotto da Valeria Raimondi per Sperling & Kupfer. Una storia che abbraccia tre generazioni ...

Leggi tutto

Giuseppe Catozzella, E tu splendi

Giuseppe Catozzella, E tu splendi

“Una sera di inizio giugno papà ci ha legato al polso un braccialetto ridicolo con il nome della destinazione – la casa dei genitori di mamma - e ci ha spedito in quel paesino sperduto tra le colline della Basilicata, quello da cui lui e nostra madre tanti anni prima erano scappati”: Pietro ha undici ...

Leggi tutto

Fernando Aramburu, Anni lenti

Fernando Aramburu, Anni lenti

Scritto nel 2012, quindi antecedente a Patria, anche Anni lenti di Fernando Aramburu (tradotto in italiano da Bruno Arpaia per Guanda) tratta del terrorismo basco, anticipando toni e personaggi del romanzo maggiore. All’inizio del 1968 un ragazzino di otto anni viene mandato da Pamplona a San Sebastián: ...

Leggi tutto

Roberto Alajmo, L`estate del `78

Roberto Alajmo, L`estate del `78

“È difficile stabilire il momento in cui si prende commiato da una persona. I momenti sfumano, si susseguono, sfuggono al controllo che cerchiamo di esercitare su di essi. Certe volte non lo sai, ed è l’ultima volta. Altre volte pensi che sia l’ultima, e non è l’ultima per niente. Come in certi addii ...

Leggi tutto

Yari Selvetella, Le stanze dell`addio

Yari Selvetella, Le stanze dell`addio

In famiglia ognuno finisce per assumere un ruolo: Yari Selvetella, nelle Stanze dell’addio (Bompiani), scrive: “io sono un cane da pastore, almeno da quando sono padre. Sto bene nella mia pelle solo se discretamente controllo e prevedo quanto mi accade intorno, solo se conto uno a uno i pezzi del mio ...

Leggi tutto