Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Teresa Cremisi: il caso, la vita, la voce degli scrittori

Teresa Cremisi: il caso, la vita, la voce degli scrittori

La Triomphante, l’esordio letterario di Teresa Cremisi, è uscito da Adelphi nella traduzione di Lorenza di Lella e Francesca Scala. La protagonista nasce ad Alessandria d’Egitto e dal padre imprenditore italiano eredita un amore forte e duraturo per le battaglie navali. Da bambina impara il greco ...

Leggi tutto

Catherine Lacey: cercando di stare da sola

Catherine Lacey: cercando di stare da sola

Lo spaesamento è il tratto distintivo di Elyria, l’io narrante di Nessuno scompare davvero, (e il suo stesso nome viene da una città dell’Ohio in cui sua madre non è mai stata). Catherine Lacey, tradotta da Teresa Ciuffoletti per Sur, scrive un romanzo ipnotico, che sprofonda il lettore nel flusso ...

Leggi tutto

Francesco Carofiglio: felicità e incidenti di percorso

Francesco Carofiglio: felicità e incidenti di percorso

Giulio è un quarantenne solo: una notte non riesce a entrare in casa e va a cercarsi un albergo per non disturbare la madre, l’ex moglie, la sua unica amica. Giulio fa lo psicoterapeuta e gli capita come paziente un suo vecchio professore, entrato in crisi dopo il suicidio di una giovane che aveva ...

Leggi tutto

Masolino D`Amico: le lettere di Suso a Lele

Masolino D`Amico: le lettere di Suso a Lele

Scritte tra il dicembre 1945 e il marzo 1947 le lettere di Suso Cecchi d’Amico al marito Lele, raccolte nel volume Suso a Lele (Bompiani) testimoniano l’estrema vitalità del rapporto tra i due, che mal sopportavano di stare divisi. Dopo la partenza di Lele, malato di tubercolosi, per un sanatorio ...

Leggi tutto

Vittorio Sermonti: una vita di passioni

Vittorio Sermonti: una vita di passioni

Il punto di partenza del libro di Vittorio Sermonti, Se avessero (Garzanti), è un evento traumatico che continua a riaffiorare alla mente del narratore: è il 1945, Vittorio ha quindici anni, si trova a Milano con la sua numerosa famiglia, bussano alla porta, sono tre partigiani con i mitra spianati, ...

Leggi tutto

Lorenza Pieri: l`isola di Pietro

Lorenza Pieri: l`isola di Pietro

Il perno intorno a cui gira Isole minori l’esordio narrativo di Lorenza Pieri pubblicato da e/o  è l’isola del Giglio, teatro di un’infanzia avventurosa e rifugio nei periodi di crisi nella maturità. Teresa, l’io narrante, è la figlia “buona”, in contrapposizione alla maggiore Caterina, “la cattiva”, ...

Leggi tutto

Elizabeth Strout: tra madre e figlia

Elizabeth Strout: tra madre e figlia

In Mi chiamo Lucy Barton, il romanzo di Elizabeth Strout pubblicato da Einaudi nella traduzione di Susanna Basso, una donna avanti con l’età rievoca i giorni passati insieme a sua madre in ospedale.  All’epoca Lucy, sposata con due figlie piccole, non vedeva né sentiva la madre da anni; trovarla al ...

Leggi tutto

Lorenzo Marone: il dolore dei mezzi figli

Lorenzo Marone: il dolore dei mezzi figli

“Ognuno se ne va in giro con un mucchietto di dolore incapsulato dall’infanzia alla ricerca di una persona a cui far pagare i torti subiti”: alla sua seconda prova narrativa, La tristezza ha il sonno leggero  (Longanesi), Lorenzo Marone mette in scena Erri, un quarantenne napoletano che non si è mai ...

Leggi tutto

Tahar Ben Jelloun: la sposa dal Senegal

Tahar Ben Jelloun: la sposa dal Senegal

La cornice di Il matrimonio di piacere di Tahar Ben Jelloun ci presenta un narratore ambulante; la storia che racconta è quella di un amore folle in cui “c’è anche molto odio e molto disprezzo, molta cattiveria e molta crudeltà”. Il protagonista maschile del libro, Amir, un commerciante di Fès, decide ...

Leggi tutto