Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Festivaletteratura Mantova 2017

Festivaletteratura Mantova 2017

Si è chiusa a Mantova il 10 settembre la ventunesima edizione di Festivaletteratura: 62 mila biglietti staccati e 60 mila presenze stimate agli incontri gratuiti, per un totale di 122 mila. Incontri, laboratori, percorsi tematici, concerti e spettacoli con narratori, poeti, saggisti, artisti e scienziati italiani e internazionali. Nello speciale di Rai Letteratura interviste ad alcuni degli ospiti italiani e internazionali. Fabio Genovesi, Antonio Manzini, Davide Enia, Georges Saunders, Lars Mytting, Arno Camenisch, Jonathan Lee, Jan Brokken, José Eduardo Agualusa, Helen Phillips, Olja Savičević, Nina LaCour, Jennifer Niven, Nina LaCour, Elisabetta Bucciarelli, Elizabeth Strout.

Arno Camenisch: la coppia, la valle, la pensione

Arno Camenisch: la coppia, la valle, la pensione

Una coppia giunta al trentunesimo anniversario di matrimonio vince a tombola un soggiorno di quattro notti in un bell’albergo in Engadina. Lei è entusiasta e sfoggia un vestito con i lustrini, lui i calzoni corti di un completo verde scuro. Le cento pagine della Cura di Arno Camenisch (tradotto da Roberta ...

Leggi tutto

Fabio Genovesi, Il mare dove non si tocca

Fabio Genovesi, Il mare dove non si tocca

In Il mare dove non si tocca incontriamo il protagonista, Fabio, a sei anni, nel momento in cui si appresta con timore a entrare a scuola (circondato com’è sempre stato da una miriade di parenti strambi, non sa come comportarsi con i coetanei), e lo lasciamo a tredici anni (ancora molto strano, ma trionfante ...

Leggi tutto

Olja Savičević: ritorno in Dalmazia

Olja Savičević: ritorno in Dalmazia

L’io narrante di Addio, cowboy, il romanzo di Olja Savičević tradotto dal croato da Elisa Copetti per L’asino d’oro, e ambientato in una cittadina vicino Spalato, è Dada, una giovane donna, soprannominato La Rugginosa per il colore rosso dei capelli e per il suo carattere aspro. La Dalmazia in cui torna ...

Leggi tutto

Antonio Manzini: Schiavone e la camera della morte

Antonio Manzini: Schiavone e la camera della morte

In Pulvis et umbra il vicequestore Rocco Schiavone, particolarmente di cattivo umore per un trasloco di stanza non richiesto, si trova ad affrontare il caso di un transessuale trovato morto nel fiume. Il condominio in cui Juana abitava risulta popolato da persone parecchio reticenti; Schiavone arriva ...

Leggi tutto

Fabio Geda: Ercole sul tetto

Fabio Geda: Ercole sul tetto

  In Anime scalze, uscito da Einaudi, Fabio Geda racconta di Ercole che ha quindici anni, vive con l’inaffidabile padre e l’affettuosa sorella a Torino in un buco di casa, dopo che la madre li ha abbandonati. Nella sequenza d’apertura Ercole ha un fucile, è circondato dalla polizia, e ha con sé Luca ...

Leggi tutto

Davide Enia: raccontare Lampedusa

Davide Enia: raccontare Lampedusa

“È un’isola in cui gli elementi ti piombano addosso senza che nulla glielo impedisca. Non esistono ripari. Si è trafitti dall’ambiente, attraversati dalla luce e dal vento. Nessuna difesa è possibile”: questo ritratto di Lampedusa compare nelle prime pagine di Appunti per un naufragio di Davide Enia, ...

Leggi tutto

Yu Hua: anime in sala d`attesa

Yu Hua: anime in sala d`attesa

Un uomo in ritardo per la sua cremazione: attraverso le tribolazioni del personaggio di Yang Fei, in Il settimo giorno (pubblicato da Feltrinelli nella traduzione di Silvia Pozzi) Yu Hua traccia un ritratto spietato della Cina di oggi: demolizioni forzate, corruzione, tangenti, feti buttati nel fiume ...

Leggi tutto

Elizabeth Strout: le vite di chi resta

Elizabeth Strout: le vite di chi resta

  Tutto è possibile di Elizabeth Strout (traduzione di Susanna Basso, Einaudi) è un romanzo su chi ha lasciato il proprio luogo d’origine (la Lucy di Mi chiamo Lucy Barton, di cui questo libro è il seguito, anche se si può leggere indipendentemente da questo ) e su chi ci è rimasto a vivere. Siamo ...

Leggi tutto

Jennifer Niven: Libby e Jack

Jennifer Niven: Libby e Jack

Libby è troppo grassa e Jack ha la prosopagnosia, non riesce a riconoscere le persone, se non attraverso trucchi vari. Lei è diventata famosa perché i pompieri l’hanno dovuta far uscire di casa dalla finestra e attira gli sguardi di tutti, lui è molto popolare ma finisce continuamente nei guai per via ...

Leggi tutto

José Eduardo Agualusa: mentre fuori infuria la guerra

José Eduardo Agualusa: mentre fuori infuria la guerra

Al centro di Teoria generale dell’oblio, il romanzo di José Eduardo Agualusa tradotto da Roma Petri per Neri Pozza, c’è Ludovica, una donna che per ventotto anni vive barricata in casa sua, terrorizzata dalla rivoluzione che impazza in Angola. Portoghese di nascita, Ludovica finisce a Luanda per seguire ...

Leggi tutto