Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Lorenzo de` Medici politico e poeta

Lorenzo de` Medici politico e poeta

Davico Bonino sottolinea il ruolo di ago della bilancia della politica italiana svolto da Lorenzo de` Medici, detto il Magnifico (Firenze 1449-1492), tra la Milano degli Sforza, la Roma dei papi e la Napoli degli Aragona. Si passa poi alla figura di Lorenzo poeta lirico, autore di sonetti, strambotti, ...

Leggi tutto

Clemente Rebora: I Canti Anonimi

Clemente Rebora: I Canti Anonimi

Poeta difficile e solitario, nel 1922 - esattamente novant'anni fa - Clemente Rebora pubblicò per l'editore “Il Convegno di Milano“ la prima edizione dei Canti Anonimi, che insieme ai Frammenti Lirici (1913) è tutt'ora una delle sue raccolte più note. Clemente Rebora, milanese, nasce a Milano ...

Leggi tutto

Vladmir Majakovsij e il futurismo

Vladmir Majakovsij e il futurismo

Quale urgenza spinse il giovane Majakovskij, nella Russia ancora zarista, ad abbandonare la Georgia natale per andare a Mosca? La natura l`annoiava, la città, con le sue folle e il suo dinamismo, lo affascinava, odiava la solitudine e credeva nell`uguaglianza. Sognava un futuro “chechoviano”, ma propugnava, ...

Leggi tutto

Il "giocoso" Cecco Angiolieri

Il giocoso Cecco Angiolieri

Guido Davico Bonino si sofferma sull`opera di Cecco Angiolieri, il più originale rappresentante della corrente “giocosa o burlesca“ della letteratura di quell`epoca, a cui sono attribuiti 110 sonetti. La poesia “tutta di testa e di tavolino“, da un lato, canta le lodi del vino, del denaro, del gioco, ...

Leggi tutto

2013: l`anno di Gabriele d`Annunzio

2013: l`anno di Gabriele d`Annunzio

Il 1° marzo 1938 moriva nella sua villa a Gardone Riviera Gabriele d'Annunzio. Guido Davico Bonino introduce la lettura di alcuni suoi componimenti tratti da Alcyone (1903), il terzo dei quattro libri delle Laudi del cielo, della terra e degli eroi. In Alcyone , scritto tra la riviera di Versilia ...

Leggi tutto

Ugo Foscolo, autoritratto in versi

Ugo Foscolo, autoritratto in versi

In questo filmato il critico letterario Guido Davico Bonino rileva come il nome di Ugo Foscolo venga sempre associato ai Sepolcri, il carme scritto in difesa della funzione eternatrice della poesia e, al massimo, a Le Grazie, il poema in tre canti in cui viene esaltata l’immagine della poesia dispensatrice ...

Leggi tutto

Vincenzo Cardarelli: un magnifico poeta del tempo

Vincenzo Cardarelli: un magnifico poeta del tempo

Il 18 giugno 1959 muore a Roma Vincenzo Cardarelli. Guido Davico Bonino percorre brevemente le tappe della carriera giornalistica di questo scrittore: correttore di bozze prima, redattore poi a l`“Avanti!“, tra i fondatori della “Ronda“. Nel 1936 esce “Poesie“, a cui Cardarelli lavora dal 1909; la ...

Leggi tutto

Giuseppe Parini secondo Davico Bonino

Giuseppe Parini secondo Davico Bonino

Il 15 agosto 1799 moriva Giuseppe Parini. Guido Davico Bonino analizza l`opera di questo scrittore, “primo poeta civile illuminato“ della cultura italiana, il quale deve la sua fama al poema satirico Il Giorno, “la più vasta radiografia della decadenza della nobiltà settecentesca“. Nelle diciannove ...

Leggi tutto

Vittorio Sereni e la linea lombarda

Vittorio Sereni e la linea lombarda

La vita di Vittorio Sereni (Luino, Varese 1913 - Milano 1983) raccontata da Guido Davico Bonino. Il poeta, che si laurea in lettere a Milano con una tesi su Guido Gozzano, incomincia ad insegnare alle scuole medie finché viene richiamato alle armi e trascorre due anni di prigionia in Algeria e Marocco. ...

Leggi tutto

Le varie rime di Torquato Tasso

Le varie rime di Torquato Tasso

Il 25 aprile 1595 moriva Torquato Tasso. Guido Davico Bonino sottolinea l'impegno da lui profuso sulla Gerusalemme Liberata, poema epico a cui lavora fin da quando ha 13 anni. Negli intervalli della malattia mentale da cui è colpito Tasso compone le circa 2000 rime, notevoli, oltre che per il numero, ...

Leggi tutto