Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

La malinconia di Giosuè Carducci

La malinconia di Giosuè Carducci

Giosuè Carducci nasce il 27 luglio 1835 a Valdicastello (Lucca). Guido Davico Bonino parla qui dello stereotipo, del “poeta vate” che s`incarna nella figura del laico repubblicano che tuona contro i potenti e parla di rivoluzioni impossibili. Davico Bonino lascia da parte il poeta “tribuno“ e att [...]

Leggi tutto

Pier Paolo Pasolini, poeta della contraddizione

Pier Paolo Pasolini, poeta della contraddizione

Il 5 marzo 1922 nasceva Pier Paolo Pasolini. Guido Davico Bonino ricorda che il poeta Pasolini, a differenza del narratore, del filologo o del regista, continua a dividere la critica. La sua produzione poetica è piena di contraddizioni: tra lingua e dialetto, tra cristianesimo e marxismo, tra poe [...]

Leggi tutto

Giacomo Leopardi: da A Silvia a A se stesso

Giacomo Leopardi: da A Silvia a A se stesso

Guido Davico Bonino ripercorre la fase della vita di Giacomo Leopardi successiva al 1827, data che segna il soggiorno a Pisa e che coincide con la fine del cosiddetto “silenzio poetico“. È questa la stagione dei Grandi Idilli, in cui il dolore, cifra costante di ogni esistenza umana, assurge a ve [...]

Leggi tutto

Palazzeschi: il grande anarchico della poesia

Palazzeschi: il grande anarchico della poesia

Guido Davico Bonino propone un excursus sulla vita e l`opera poetica di Aldo Palazzeschi. Attore in gioventù, Palazzeschi aderisce al futurismo, movimento di cui ammira il rifiuto delle convenzioni, ma da cui prenderà le distanze per sposare la causa pacifista. Trascorre in seguito la vita tra Fi [...]

Leggi tutto

Guido Cavalcanti, l`amore e l`esilio

Guido Cavalcanti, l`amore e l`esilio

Il 29 agosto 1300 muore Guido Cavalcanti. Al centro della sua opera c'è l'esperienza politica e personale dell`esilio. Dai 52 componimenti (34 sonetti, 11 ballate, 2 canzoni, 2 stanze, 1 mottetto) attribuiti al poeta fiorentino emergono, da un lato, la visione drammatica dell`amore, dall`altro, l [...]

Leggi tutto

Franco Fortini: che cos`è la poesia

Franco Fortini: che cos`è la poesia

La parola poesia ha molti significati. Franco Fortini distingue tra il significato corrente di discorso elevato, che mira a comunicare emozioni, dal discorso in cui prevalgono elementi di ritmo (cadenze, simmetrie, ripetizioni) che alterano i significati ordinari delle parole. Cita l'esempio dell [...]

Leggi tutto

Bruno Zevi: Croce e la contestazione del potere

Bruno Zevi: Croce e la contestazione del potere

Con grande passione l`architetto Bruno Zevi si esprime su La poesia di Benedetto Croce . “La poesia è la terza o la quarta estetica di Croce“, spiega Bruno Zevi, quella in cui si avvertono “uno scatto determinante nella visione storico-critica e una spinta all`azione politica“. Un testo che - rac [...]

Leggi tutto

Bachman, Shakespeare aveva ragione

Bachman, Shakespeare aveva ragione

In questo prezioso frammento televisivo, Ingeborg Bachmann legge una poesia dedicata a Praga e spiega chi sono per lei i boèmi. Sono degli “erranti”. La scrittrice racconta in italiano che quando conobbe Praga le venne in mente la frase di Shakespeare (contestata da Ben Johnson) “La Boemia è sul [...]

Leggi tutto

Jorge Luis Borges: gli archetipi

Jorge Luis Borges: gli archetipi

In un’intervista realizzata nel 1971, Jorge Luis Borgesparla del suo interesse per gli studi di Jung, di Frazer e di Burton, per le enciclopedie, soprattutto per quelle antiche, e per la teoria degli archetipi. Spade, tigri e specchi costituiscono i simboli che, considerati per la loro arcaica [...]

Leggi tutto

Borges raccontato da sua madre

Borges raccontato da sua madre

Jorge Luis Borges e Leonor, sua madre, ricordano il periodo dell`infanzia dello scrittore, il primo racconto, La víscera fatal, scritto all’età di sette anni, la passione per la lettura e i lunghi viaggi intrapresi inseguendo i vari incarichi universitari, quando l’incipiente cecità già gli impon [...]

Leggi tutto