Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

Speciale #regalodinatale

Cinque scrittori italiani, Ivan Cotroneo, Dacia Maraini, Giorgio Montefoschi, Erri De Luca e Chiara Valerio, raccontano, in esclusiva per Rai Letteratura, un loro ricordo legato al Natale. Dalla tombola di Cotroneo con pezzi di piatti rotti usati per riempire le caselle con i numeri, alla palla di vetro che per la Maraini rievoca l'infanzia in Giappone, dalla scena finale del romanzo Eva di Montefoschi, ambientata alla vigilia di Natale, alla rievocazione della figura di Giuseppe da parte di Erri De Luca fino alla confessione di Chiara Valerio: a quindici anni credevo ancora in Babbo Natale. 

Notizie su Giuseppe

Notizie su Giuseppe

Erri De Luca si sofferma sulla figura di Giuseppe, lo immagina come un giovanotto bello e innamorato a sangue della sua ragazza. Lui crede alla versione che lei gli dà della sua gravidanza, si fa sposo secondo, padre secondo. E' la terra che abbraccia la pianta e la rende capace di dare frutto.

Leggi tutto

Continuavo a credere a Babbo Natale

Continuavo a credere a Babbo Natale

La sorella minore di Chiara Valerio le rivela che Babbo Natale non esiste: lei ha quindici anni e si apposta per vedere chi è che consegna i regali in casa, resta delusa vedendo alle due di notte del 24 il padre alle prese con i pacchetti, ma poi pensa che in realtà Babbo Natale è semplicemente l [...]

Leggi tutto

Gli oggetti, le parole, la musica, gli odori

Gli oggetti, le parole, la musica, gli odori

La scrittrice Dacia Maraini si sofferma sui meccanismi evocativi con cui funziona la memoria, anche la memoria di un Natale passato: a farla scattare sono gli oggetti, le parole, la musica, gli odori, i sapori. Parla poi della sacralità degli esseri viventi e del senso del mistero.

Leggi tutto

Una domenica prima di Natale

Una domenica prima di Natale

Giorgio Montefoschi rievoca la scena finale del suo ultimo romanzo Eva che si svolge in un'abbazia agostianiana alle porte di Bressanone la domenica prima di Natale. Un giovane teologo fa un'omelia rivolgendosi anche ad un amico avvilito da una devastante storia d'amore. Dice il teologo: il Natal [...]

Leggi tutto

I miei nonni facevano il presepe

I miei nonni facevano il presepe

“I miei nonni facevano il presepe, mentre i miei genitori si sentivano molto moderni e facevano l'albero“: comincia così il ricordo del Natale di Ivan Cotroneo: uno sguardo sulle tradizioni di una famiglia napoletana alla fine degli anni settanta . Lo scrittore racconta poi un particolare curioso [...]

Leggi tutto