Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Consigli di lettura – #inestateleggo 2017

Tra gli innumerevoli libri letti quest’anno dalla redazione di Rai Letteratura abbiamo deciso di fare una selezione dei romanzi che abbiamo apprezzato e amato di più, e presentarvi quindi i nostri consigli di lettura estiva, per andare sul sicuro con libri che non solo siano piacevoli da leggere, ma che riescano a regalare al lettore molto più che un semplice intrattenimento: libri che mentre li leggevamo e anche dopo averli conclusi da un po’, ci lasciano la sensazione di una ricchezza che nessuno potrà mai toglierci, che in fondo è quello che ogni buon libro dovrebbe sempre regalarci.

In questo speciale, subito sotto i consigli che seguono, potete trovare tutte le interviste agli autori proprio a proposito dei libri che vi suggeriamo di leggere quest’estate.

Innanzitutto, sembrerà forse scontato consigliare il vincitore del Premio Strega 2017, ma il romanzo di Paolo Cognetti, Le otto montagne, pubblicato da Einaudi è perfetto da affrontare d’estate, senza la frenesia che connota le letture invernali: famiglia, montagna, amicizia, crescita, separazione tra i temi al centro di questa potente narrazione.

Ancora tra gli italiani, decisamente imperdibile Leggenda privata di Michele Mari (Einaudi), autobiografia dell'infanzia dello scrittore raccontata in una cornice gotico-fantastica, da alcuni considerato il capolavoro di Mari, decisamente in stato di grazia in questo libro, sul quale ci ha confessato: "è come se i mostri mi avessero finalmente presentato il conto". 

Sempre in Italia e sempre per Einaudi consigliamo Il giro del miele, romanzo in cui l’autore Sandro Campani mette in scena una coppia che non ha resistito alla fine dei vecchi modi di vivere e di lavorare; e Candore di Mario Desiati, che racconta con un candore davvero inedito, grazie alla purezza di desideri del protagonista Martino, la storia della pornografia italiana dagli anni ’70 ad oggi.

La famiglia e in particolare le figure dei propri genitori sono al centro dello splendido memoir di Richard Ford, Tra loro, uscito da Feltrinelli: una riflessione che spinge il lettore a interrogarsi a sua volta sulle persone determinanti per la propria crescita.

Come Ford sono americani Tom Drury, l’autore del consigliatissimo La fine dei vandalismi (NN), una storia d’amore ambientata nel Midwest e Britt Bennett, che in Le madri (Giunti) racconta la cittadina californiana di Oceanside dal punto di vista di una giovane nera divisa tra il desiderio di affermarsi e il richiamo dei legami affettivi.

Ci spostiamo in Israele con due delle voci più significative della nuova letteratura che viene da questo travagliato paese: Ayelet Gundar Goshen in Svegliare i leoni (Giuntina) affronta diversi nodi cruciali della contemporaneità e nello stesso tempo costruisce un racconto molto avvincente e Tre piani di Eshkol Nevo (Neri Pozza) ci offre tre ritratti di anime inquiete nella Tel Aviv di oggi.

Buona estate e… buona lettura!